Crea sito

Sant’Antonino: approvato il bilancio per il prossimo triennio con un occhio di riguardo al sociale Con il voto favorevole della maggioranza e contrario dell'opposizione

Sant'Antonino, il Municipio

SANT’ANTONINO – Col voto favorevole della maggioranza e contrario dell’opposizione, il Consiglio comunale ha approvato il Documento unico di programmazione per il triennio 2019– 21 e il bilancio di previsione per il prossimo anno, all’insegna della continuità rispetto ai servizi offerti ai santantoninesi, che deve fare i conti con minori entrate, in particolare i trasferimenti da parte dello Stato. Tuttavia, anche alla luce delle crescenti difficoltà delle famiglie, le tariffe dei servizi pubblici, i tributi e le tasse, restano invariati, così come vengono confermate tutte le iniziative a sostegno delle fasce deboli.

L’amministrazione comunale ribadisce l’importanza della solidarietà, che si concretizza in progetti sul piano locale e su quello valligiano, in collaborazione con il Co.ni.s.a, il consorzio socioassistenziale, le parti sociali e il volontariato in un contesto in cui i servizi sociali sono ancora gravati di richieste d’aiuto per il pagamento di affitti, utenze, mutui, con un numero sempre maggiore di famiglie, quasi sempre con minori, che si presentano in Comune per chiedere aiuto.

LE MISURE DEL BILANCIO

Resta il contributo per aiutare le famiglie in difficoltà sul tema abitativo e il bando per la concessione di contributi per le utenze domestiche; l’assegnazione gratuita di legname, la raccolta alimentare, con l’indispensabile contributo delle associazioni locali, della parrocchia, della Caritas e di cittadini volontari. In particolare è attiva la convenzione con il Co.ni.s.a per l’emergenza abitativa per cui il Comune, sulla base della relazione dei servizi sociali, finanzia le famiglie in difficoltà erogando fino a 6 mesi di pagamento anticipato dell’affitto o della cauzione al 50%.

IL PROGETTO DI SOSTEGNO

Verrà mantenuta l’esenzione per i cittadini invalidi totali con Isee basso e si utilizzeranno le fasce Isee per l’accesso ai servizi proposti dal Comune a salvaguardia dei cittadini con redditi più bassi. L’amministrazione comunale intende aiutare le famiglie che devono sostenere le spese scolastiche, ad esempio nel pagamento della refezione a fronte di una relazione dei servizi sociali. In ambito scolastico sono confermati gli impegni degli anni precedenti.

PER I GIOVANI E L’AMBIENTE

Per quanto riguarda le iniziative rivolte ai giovani, nel 2019 sarà attiva la nuova sala prove musicali a disposizione dei musicisti per prove e registrazioni. Confermate le iniziative in ambito culturale e i contributi all’attività scolastica. Notevole l’attenzione per l’ambiente. In questo settore va ricordata la realizzazione del progetto per promuovere il compostaggio domestico dei rifiuti organici, finanziato grazie alla partecipazione al bando regionale che introduce la possibilità di eliminare, in futuro, il ritiro dell’organico in alcune ampie zone del paese, di ridurre i passaggi della raccolta indifferenziata e quindi di risparmiare sui costi della raccolta dei rifiuti.

LE OPERE PUBBLICHE

Per quanto riguarda gli investimenti nelle opere pubbliche, bisognerà attendere i prossimi anni. Nel 2019 verrà completato il progetto per la riqualificazione energetico-ambientale e adeguamento normativo della scuola secondaria di primo grado “Rege Moretto”, per una spesa di 260 mila euro. Verranno completati anche i lavori di ammodernamento degli impianti semaforici comunali e messa in sicurezza del tratto urbano dell’ex statale 25 del Moncenisio. L’anno prossimo è prevista la definizione di alcuni progetti: fattibilità del secondo ampliamento del cimitero comunale, tratto di marciapiede con adiacente parcheggio lungo via Moncenisio da via Abegg a strada Cooperativa, rifacimento parziale della copertura dell’edificio che ospita la scuola materna, ricostruzione della palestra scolastica comunale di via Abegg, fognatura via Torino. Inoltre, se sarà possibile usare l’avanzo di amministrazione, si impegneranno circa 200 mila euro per la realizzazione dell’ascensore scuola media. Nel 2020 sono invece previsti i lavori di adeguamento e abbattimento delle barriere architettoniche dello stesso edificio