Crea sito

Rivoli: per la rassegna Rivolimusica uno spazio dedicato ai più piccoli con “Alice il paese delle meraviglie” Domenica 16 dicembre alle ore 17 presso il teatro del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea in Piazza Mafalda di Savoia

RIVOLI – Domenica 16 dicembre alle ore 17 presso il teatro del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea in Piazza Mafalda di Savoia, Tecnologia Filosofica e Unione Musicale Onlus organizzano il concerto “Alice il paese delle meraviglie” secondo Tecnologia Filosofica.

Il concerto

“Alice” è il primo dei quattro Family Concert, ciclo concepito dalla Stagione Rivolimusica per offrire uno spazio dedicato ai più piccoli e alle loro famiglie.

Sul palco del Teatro del Castello di Rivoli la Compagnia Tecnologia Filosofica porta l’interpretazione fedele, nelle immagini e nei significati, dell’Alice sempre attuale che Lewis Carroll ci fece conoscere “in Wonderland” nel lontano 1865: il “paese delle meraviglie” secondo Marco Amistadi, che dello spettacolo è regista, musicista e compositore, è l’inaspettato per definizione, mondo governato dalla fantasia che scalza ciclicamente una realtà che trascende se stessa fin dal principio della messa in scena. I

in questo paese generato dallo spazio teatrale davanti agli occhi del pubblico, con Thuline Andreoni ed Elena Valente performer e interpreti di due volti appartenenti allo stesso spirito ludico fanciullesco, lo stupore diviene norma, mentre luoghi e oggetti quotidiani prendono vita tra musica, parole e immagini girate e proiettate dal vivo come fossero lo sguardo incantato della protagonista sulle cose del mondo. In una sorta di rappresentazione metateatrale il pubblico assiste alla nascita delle meraviglie attraverso le vicende della piccola Alice che nella sua stanza immagina una storia avventurosa scegliendo tra i giochi a disposizione un coniglio bianco di legno per poi focalizzarsi su una bambola, che finisce per rappresentare lei stessa intenta a seguire il Coniglio: viene dato così il via alla trama tradizionale, animata dalla bambina che stimola e porta in scena diversi giocattoli/personaggi filmati e proiettati in diretta su uno schermo con il quale la Valente-Alice interagisce. Dal Bruco al Cappellaio Matto, dal Gatto alla Regina di Cuori i volti “delle meraviglie” attraversano l’immaginario della protagonista Alice e del suo pubblico in un viaggio fantastico che ripercorre il racconto di Carroll lungo la rappresentazione dello sconfinato universo immaginifico infantile.

Tecnologia Filosofica

Opera a Torino dal 2001. Oltre alla sua intensa attività di formazione del pubblico e alla sua caleidoscopica produzione artistica, si segnala anche per Morenica Festival, rassegna di eventi culturali promossi sul territorio canavesano. Il lavoro del gruppo, segnalato negli anni attraverso premi e riconoscimenti, è stato promosso e diffuso anche all’estero grazie alle collaborazioni produttive d’oltralpe con il Theatre Durance di Château Arnoux, alla partecipazione al Festival di Avignone nell’ambito di Les Hivernales, e alle numerose tournè realizzate fra il 2010 e il 2015 tra Belgio, Francia, Germania, Brasile, Cuba, Usa, Indonesia Dal 2015 Tecnologia Filosofica è partner di “Silence in the dance Landscape”, rete nazionale sull’inclusione sociale attraverso la danza nell’ambito delle Azioni Trasversali coordinate da Carovana SMI di Cagliari per il triennio Mibact 2015-2017.

Informazioni

  • Adulti 5 euro, bambini gratuito
  • Bambini dai 3 ai 9 anni – prenotazione consigliata