Crea sito

Il programma “Evviva” di Asl To3 riempie le piazze locali Sono 10.000 gli alunni attesi in questa edizione

Cresce il programma di sensibilizzazione alla rianimazione cardiopolmonare “Evviva” di Asl To3 che quest’anno fa tappa anche a Giaveno, Susa e Avigliana, sono 10.000 gli alunni attesi in questa edizione.

Quelli che negli anni scorsi erano eventi spot che coinvolgevano singoli comuni e scuole del territorio , vista l’adesione superiore ad ogni previsione, sono oggi divenuti un programma strutturato ed esteso sul territorio, un appuntamento molto atteso e partecipato.

Da ieri e fino a lunedì 22 la prima parte del programma è entrata nel vivo per poi completarsi in primavera fra marzo e maggio 2019 a Sestriere e Rivoli.

L’obiettivo del programma “Evviva”

Obiettivo del programma è imparare a“cosa fare” trovandosi insieme a famigliari o persone improvvisamente interessate da eventi cardiaci gravi come un arresto cardiaco, non a caso le informazioni iniziano dalla corretta attivazione dei soccorsi necessari con tutte quelle alle azioni anche le più elementari per gestire la difficile situazione.

Questo programma punta a far crescere la consapevolezza, anche fra i giovanissimi, che è responsabilità di tutti saper intervenire, per quanto possibile, nelle circostanze di emergenza in cui ci si può trovare, senza attendere passivamente l’arrivo degli operatori dell’emergenza” ha sottolineato Flavio Boraso – Direttore Generale dell’Asl To3 “questo impegnativo programma si rende possibile grazie al gioco di squadra di un’equipe affiatata e professionale di operatori ASL, del mondo della scuola delle istituzioni e del volontariato del territorio e degli organismi della sicurezza: ringrazio tutti di cuore per il convinto impegno e lavoro svolto, ma un grazie particolare va al nostro personale che sta portando tra i ragazzi una sanità amica più vicina alle persone“.

I prossimi appuntamenti

I primi due eventi, a Giaveno e Orbassano hanno fatto il pienone di partecipanti, con la presenza di circa 1500 persone tra volontari e studenti, venerdì 19 si continuerà a Susa e lunedì 22 sarà la volta di Avigliana, dopo il rinvio per pioggia avvenuto lunedì 15 ottobre scorso.

L’attività educativa si trasferirà in un secondo momento dagli stand delle piazze alle classi scolastiche.