Crea sito

Oulx è terra di confine con il libro dedicato alla città Venerdì 4 gennaio in biblioteca con De Franco, Bertolotto e Del Vecchio

OULX – Venerdì prossimo, 4 gennaio, alle ore 17,30 presso la biblioteca di Oulx, presenteremo la quarta piccola guida del progetto “Terra di confine” dedicata, appunto, a Oulx e alle sue frazioni scritto da Davide De Franco e Claudio Bertolotto. Interverranno gli autori, Piero del Vecchio e Dario Vota.

LA STORIA DI OULX IN VOLUMETTO AGILE

I primi uomini entrarono nella nostra valle circa cinquemila anni fa. Le uniche tracce lasciate dai nostri antenati sono strumenti di pietra come asce di colore verdastro, rivenute nella frazione Plan di Oulx, dove si trovò inoltre uno spillone di bronzo.  Al tempo del passaggio di Giulio Cesare le tribù che a quel tempo abitavano la valle erano sotto il dominio del re Donno, da questo momento questo villaggio cominciò a chiamarsi Ad Martis. Secondo altri il nome del paese deriva dal nome “Ocleum”, nome che i celti attribuivano a città di grande importanza e che deriva, a sua volta, da Ucellus nome di una divinità celtica. E poi…molta storia tutta nel volume in presentazione.