Crea sito

Omicidio di Condove: De Giulio condannato a 15 anni e 8 mesi Il gup Anna Calabi ha addirittura superato le richieste del pm che aveva chiesto 15 anni e 3 mesi di carcere

Incidente a Condove

CONDOVE – Il giudice per l’udienza preliminare del tribunale di Milano ha condannato Maurizio De Giulio a 15 anni e 8 mesi di reclusione per omicidio volontario aggravato dai futili motivi e lesioni.

I fatti risalgono al luglio 2017, quando De Giulio, a bordo del suo furgone, aveva inseguito e investito la moto di Matteo Penna provocando la morte della ventisettenne Elisa Ferrero.

Durante il processo, che si è tenuto a Milano per motivi di “incompatibilità ambientale”, perchè la zia di Elisa Ferrero è viceprocuratore onorario a Torino,  gli avvocati  della difesa Vittorio Nizza e Marco Moda, avevano sostenuto la tesi che l’imputato avrebbe inchiodato prima dell’impatto, tesi respinta dal  gup Anna Calabi che ha addirittura superato le richieste del pm Piero Basilone che aveva chiesto 15 anni e 3 mesi di carcere.

E’ stato inoltre stabilito un risarcimento provvisionale da 300 mila euro per Penna.

In aula non era presente Matteo Penna, che dal giorno dell’incidente si sottopone alle cure mediche per recuperare i gravi danni subiti.