Crea sito

La Val Sangone sale al Colle al “Gusto in quota” a Sestriere Tanti appuntamenti con i gusti della Val Sangone

Sestriere

GIAVENO – Anche quest’anno e siamo giunti al sesto anno, prende il via dal 7 al 18 agosto a Sestriere l’edizione estiva di “Gusto in quota”. La manifestazione che prevede appuntamenti golosi e presentazioni di autori e produttori si svolgerà a Casa Olimpia, in via Pinerolo 19 sede anche dell’Ufficio del Turismo di Sestriere. Gli incontri sono sempre ad ingresso libero e con degustazione finale e rappresentano ormai un appuntamento fisso per un pubblico attento e interessato alla conoscenza delle eccellenze agroalimentari e vitivinicole del territorio delle Valli di Susa, del Sangone, del Pinerolese, del Canavese e dell’intera Provincia di Torino.

Gli appuntamenti

Il 7 agosto si incontrerà il Parco Alpi Cozie con “Parchi da Gustare” un’iniziativa che riguarda tutti i Parchi Naturali della Regione Piemonte con in più una dimostrazione all’esterno della sede di Casa Olimpia di fasi di caseificazione e descrizione delle iniziative che creano una catena di conoscenze sui prodotti tipici dei vari Parchi. Al termine, prima della degustazione, sarà presentato dalla giornalista Alessandra Maritano il libro di Ruggero Casse “Cuor di Camoscio e altri racconti”.

Mercoledì 8 agosto sarà la volta di “Gustovalsusa” con la presentazione delle varie feste tradizionali che allieteranno l’autunno in Valle: dai Canestrelli di Vaie alla Sagra della Toma di Condove, al Marrone di Villarfocchiardo e San Giorio di Susa, ai prodotti da forno di Venaus e inviteranno i turisti presenti a Sestriere per l’estate a ritornare sui territori valligiani. In quest’ottica è prevista nella stessa giornata la presentazione del marchio De.C.O. dei prodotti tipici di Sestriere con l’Assessore di Sestriere Francesco Rustichelli con degustazione finale di formaggi del territorio comunale.

Giovedì 9 agosto Eugenio Signoroni, uno dei massimi esperti italiani di birre, critico e curatore di guide gastronomiche e della Guida alla Birre d’Italia ci introdurrà in quel mondo con professionalità e anche con degustazioni mirate a cura di Birrifici Artigiani della Val Sangone.

Venerdì 10 agosto l’Accademia Italiana della Cucina, delegazione di Pinerolo, con il Delegato Alberto Negro e Anna Ferrari , studiosa di mitologia classica ci presenterà “Il cibo ai tempi dell’antica Roma” con assaggi finali preparati dal Consorzio CFIQ di Pinerolo e il suo Chef Franco Nusdeo.

Sabato 11 agosto il Comune di Pecetto, dalla collina torinese, ci presenterà le sue eccellenze che vanno dalle famose ciliegie, ovviamente conservate data la stagione, al celeberrimo vermouth di Torino che proprio a Pecetto ebbe origine e avvio della produzione.

Lunedì 11 agosto l’ONAF ci indicherà come “degustare i formaggi” e a seguire la presentazione del libro di Giuseppe Caldera “Guida ai formaggi d’Alpeggio”.

Martedì 14 agosto si presenteranno i Gusti della Via Francigena, anche con la presenza di noti produttori e panificatori artigiani e cantine dei territori dell’area della Via Francigena: dalle Valli di Susa al Sangone, al Canavese.

Giovedì 16 agosto saranno presentate le anticipazioni delle Feste del Gusto che si svolgeranno a Carmagnola con Re Peperone, a Rivalta Torinese con il Tomino, a Coazze con il Cevrin, a Giaveno con il Fungo e il Pane De. C.O. dei Panificatori Artigiani e altri prodotti di un’agricoltura di montagna di alta qualità. A seguire la presentazione del libro di Ennio Baronetto “Rástel, fórtche e d’áoûte tchóze” che dialogherà con la giornalista Alessandra Maritano, presidente del Musep.

Infine sabato 18 agosto Ilario Manfredini, storico e sommelier AIS con Mauro Carosso ci introdurranno a “Vino e Arte” nella provincia di Torino con itinerari alla scoperta dei vini della Strada Reale del Vini Torinesi . Tutti gli incontri sono ad ingresso libero e seguiti da una piccola degustazione finale a cura dei produttori della provincia di Torino e dei negozi di Sestriere.

Ancora una volta Sestriere vuole affermare la propria vocazione ad essere non solo. la stazione invernale ed estiva conosciuta in tutto il mondo per la qualità degli impianti ma anche e soprattutto per il segno dell’ospitalità e dell’accoglienza riservata in ogni momento di sosta presso i nostri ristoranti o di acquisto presso i nostri negozi, produttori e pastori che lavorano nei nostri territori….affinchè i “Buon Ricordo” non sia solo uno slogan ma una certezza e preghiamo tutti i nostri Ospiti di chiedere e consumare i vini e i prodotti delle nostre valli!” così afferma Valter Marin Sindaco di Sestriere che ha voluto questa iniziativa e che Turismo Torino e Provincia coordina da sempre, in collaborazione con Enti, Consorzi e Associazioni del suo territorio .