Crea sito

Iren illumina tre monumenti storici della città di Torino Il ponte Vittorio Emanuele I, la cappella Anselmetti in via Gaidano e il monumento a Felice Govean

TORINO – A partire da oggi Iren illuminerà permanentemente con una nuova luce, in orario serale e notturno, tre monumenti storici e artistici di rilievo per la città: il ponte Vittorio Emanuele I, la cappella Anselmetti in via Gaidano e il monumento a Felice Govean, in via Madama Cristina.

Il ponte Vittorio Emanuele I

Per l’illuminazione del Ponte Vittorio Emanuele I, i proiettori prima presenti sulle sponde del fiume Po sono stati sostituiti con altri a Led di colore bianco caldo, mentre sotto le arcate del ponte sono state installate particolari luci a Led che consentiranno di cambiare a piacere saturazione e colore, sottolineando con variazioni cromatiche eventi o ricorrenze particolari.

L’illuminazione sotto le arcate normalmente sarà di tonalità più calda rispetto a quella delle sponde, per conferire tridimensionalità all’architettura, sia a chi la osserva dalla riva del Po sia nel riflesso sullo specchio d’acqua.

Rispetto all’illuminazione prima esistente, l’attuale porterà ad un risparmio energetico di circa il 50%.

Il Ponte Vittorio Emanuele I sarà illuminato, come tutti gli altri ponti cittadini, nelle serate di venerdì e sabato.

La cappella Anselmetti e il monumento a Felice Govean

Sia per la statua di Govean che per la cappella Anselmetti, invece, sono stati installati nuovi proiettori dai pali di illuminazione pubblica presenti.

Per restituire la tridimensionalità della statua di Govean è stata pensata una luce frontale e retrostante, mentre la nuova illuminazione della cappella Anselmetti è stata pensata per evidenziare gli elementi decorativi presenti sopra l’ingresso principale e sul frontone, in modo da restituire tridimensionalità e bellezza all’intera facciata.