Crea sito

Intervista a Lorela Sejdini, la giovane cantante segusina che parteciperà al Festival della canzone albanese La ventiduenne con la passione per i palcoscenici internazionali, spera di affermarsi anche in Italia

SUSA – Lorela Sejdini ha 22 anni, e vive a Susa con la sua famiglia originaria dell’Albania, composta da mamma, papà e una sorella minore. E’ una studentessa di Diritto per le Imprese e le Istituzioni, sua grande passione così come la musica che occupa gran parte delle sue giornate.

Lorela inizia come molti suoi colleghi a cantare nella sua stanzetta, dove, fortunatamente, i genitori riescono a percepirne la dote e la incoraggiano a continuare, mentre frequenta il liceo delle scienze umane a Susa. Inizia così la gavetta musicale con la partecipazione a vari concorsi regionali, sempre accompagnata da mamma Orjada e papà Genc, che credono fortemente nel suo talento.

A 15 anni partecipa a The Voice of Albania, superando le audizioni con i complimenti dei giudici e qualche anno più tardi, più matura e pronta al grande palcoscenico, si candida per partecipare al Festival I Kenges, la versione albanese di Sanremo dove arriva in semifinale.

L’abbiamo intervistata per conoscerla meglio.

Lorela, da cosa nasce la tua passione per la musica?

Quali sono i prossimi appuntamenti a cui parteciperai?

“Quest’anno sono molto onorata di partecipare per la seconda volta alla 57-esima edizione del festival nazionale della canzone albanese, la vedo come una grande occasione a livello sia di esperienza che come un arricchimento a livello professionale. La canzone con la quale parteciperò si intitola “Vetmi” che significa la solitudine, canzone scritta e composta da me che tratta una delusione d’amore.

Altri appuntamenti con la musica saranno due serate in due locali molto noti di Torino, la prima il 20 novembre al Mad Dog Social Club e la seconda il 24 novembre al jazz club. In queste serate mi esibirò in duo con il chitarrista Flavio Brio. Nel mio repertorio ci sono inediti, scritti e composti da me e Flavio Brio e cover di canzoni jazz e pop rielaborate in versione jazz-soul”.

Dove ti vedi tra dieci anni?

“Questa domanda mi mette ansia, in quanto non sò dove mi vedo… ma posso di certo dire, laureata ed affermata professionalmente nell’ambito musicale, magari con quale esperienza in più anche in Italia, cosa che desidero molto, dato che fino ad adesso la possibilità e l’apprezzamento mi sono stati dati solo nel paese di origine dei miei genitori.”

VIDEO: Lorela Sejdini al live al Jazz Club di Torino il 21/07/2018