Crea sito

Il sindaco Durbiano insulta i SiTav, il deputato Napoli: “Le sue dichiarazione sono inaccettabili” Secondo il primo cittadino della Val Cenischia i SiTav sono: "'Ndrangheta, Pd, professionisti liberi e servi degli incarichi, professionisti falliti o sull'orlo del fallimento, corrotti e corruttori"

Nilo Durbiano

VENAUS – “Sabato senza bandiere ci saranno veramente tutti, CasaPound, ‘ndrangheta, Pd, professionisti liberi e servi degli incarichi, professionisti falliti o sull’orlo del fallimento, corrotti, corruttori, organizzazioni responsabili e complici dello sfascio italiano…e tanta gggentee“. Sono le dure accuse mosse da Nilo Durbiano, sindaco NoTav di Venaus e dipendente delle Ferrovie, riportate dall’agenzia Ansa.

Mi auguro che il sindaco abbia il coraggio, oggi stesso, di scusarsi con l’opinione pubblica

Conosco il sindaco di Venaus, Nilo Durbiano, da almeno 30 anni– scrive il deputato Osvaldo NapoliAldilà delle appartenenze politiche e delle nostre differenze di visione  sul TAV, l’ho sempre conosciuto come persona equilibrata e moderata. Mi stupisco, quindi, che abbia potuto proferire le parole che ho letto. Probabilmente, come succede anche a me, l’invecchiamento accentua ed inasprisce alcuni tratti del nostro carattere. Quando il sindaco afferma che chi partecipa alla marcia SiTav ha collegamenti con la ‘ndrangheta, dimostra che la pazzia umana non ha limiti. Probabilmente per un attivista NoTav come lui, scoprire che la società civile piemontese e torinese ha ben altre idee rispetto alle sue e crede che la TAV porterà cose buone, è un grave colpo. Questo ha fatto sì che il sindaco perdesse lucidità. Le sue dichiarazione sono inaccettabili.  Mi auguro che il sindaco abbia il coraggio, oggi stesso, di scusarsi con l’opinione pubblica, la società civile e anche con i partiti politici di cui anche lui ha fatto parte”.