Crea sito

Il Coro Alpi Cozie Valsusa in trasferta sull’isola di Malta Dall'8 al 12 dicembre in un tour richiesto dall'Istituto di Cultura Italiano

SUSA- Dopo l’esperienza del 2011 vissuta dal Coro Valsusa di Bussoleno, che nel mese di novembre si era recato a Malta su invito dei salesiani, in particolare di don Joe Cini, parroco di Saint Patrick Church, che aveva ospitato concerti nella sua chiesa e poi a La Valletta e nell’isola di Gozo, quest’anno l’invito è arrivato al Coro Alpi Cozie Valsusa dall’Istituto di Cultura Italiano (tramite l’Ambasciata Italiana) ente che tutti i primi martedì del mese, grazie alla dottoressa Anna Porcheddu, organizza un evento nell’ambito di un’iniziativa chiamata La Scatola Magica, riguardante un particolare aspetto della vita e del territorio italiano.

Quindi dall’8 al 12 dicembre, la formazione del nuovo Coro Alpi Cozie Valsusa si imbarcherà all’aeroporto bergamasco di Orio al Serio per vivere questa nuova avventura in terra maltese con un progetto che abbiamo chiamato “ La Valsusa incontra Malta – musica, cultura, storia ed enogastronomia”. L’intento è quello di far conoscere in quella realtà le peculiarità della valle con la proiezione di un filmato che descrive i temi del progetto, accompagnato dai canti del coro che si esibirà tra un’immagine a l’altra. In quella occasione è previsto un incontro con l’Ambasciatore Italiano e una parte della comunità di connazionali presenti nell’isola, comunità italiana che si ritroverà anche la domenica, visto che il coro accompagnerà con il canto la celebrazione della messa a La Valletta nella chiesa di Santa Caterina, denominata anche Chiesa degli Italiani.

Sabato 8 si canterà invece nella Chiesa di Saint Patrick, dell’amico don Joe Cini. Hanno collaborato con il coro all’organizzazione di questa trasferta la Regione, l’associazione Turismo Torino e Provincia che hanno fornito molto materiale pubblicitario che sarà distribuito durante i concerti per far conoscere le bellezze della Valle oltre a molti produttori locali che hanno fornito vini e altri prodotti delle loro aziende che saranno presentate durante un momento conviviale all’Istituto di Cultura Italiano. Durante il viaggio si avrà modo inoltre di visitare le bellezze dell’isola nei momenti liberi dai concerti.