Crea sito

I ragazzi di Avigliana e Buttigliera a Napoli in viaggio per “la legalità” Un viaggio a Scampia, tra le realtà dolorose delle giovanissime vittime della criminalità

AVIGLIANA – BUTTIGLIERA ALTA – Un’intensa tre giorni a Napoli, lo scorso week-end, i giovani di AviglianaButtigliera, che hanno aderito al bando promosso dalle amministrazione comunali, in collaborazione con il Presidio di Libera “BassaValsusa Silvia Ruotolo”. Bando finalizzato a offrire la possibilità a cinque ragazzi, di età compresa tra i 18 e i 25 anni, di vivere un’esperienza di conoscenza e approfondimento del lavoro di presidio e difesa dei valori della legalità, in uno dei luoghi dove le mafie più imperversano, come il capoluogo campano.

Protagoniste dell’iniziativa gli studenti universitari, accompagnati dagli amministratori, da Claudia Folco di Libera e dagli operatori delle cooperative Orso e Madiba, partner operativi del progetto. Diverse le tappe del “viaggio della legalità”, a partire dall’incontro con il marito di Silvia Ruotolo, che gestisce un luogo di incontro ed eroga borse di studio in memoria della moglie, vittima delle mafie. Quindi, la conoscenza con il presidente di Libera Napoli, Antonio D’Amore, e un viaggio a Scampia, tra le realtà dolorose delle giovanissime vittime della criminalità organizzata e quelle più luminose di chi in quel difficilissimo quartiere opera con i bambini e i ragazzi, come la Scugnizzeria e gli “spacciatori di libri”.