Crea sito

Giaveno, viabilità e barriere architettoniche al centro della discussione in Consiglio Comunale Alessandro Cappuccio ha presentato delle interpellanze all'amministrazione

Giaveno, Strada della Chioma

GIAVENO – Nel Consiglio Comunale di oggi, lunedì 1° ottobre, la minoranza del gruppo consigliare Cambiamo Giaveno del consigliere Alessandro Cappuccio con tre interpellanze ha messo al centro della discussione la viabilità e la manutenzione della strade in città. Cappuccio, da tutta la consigliatura attento alle questioni legate all’urbanistica giavense, ha chiesto all’amministrazione notizie sui lavori eseguiti di segnaletica in Strada della Chioma, ma non comunicati ai residenti, e alla potatura che delle piante a lato della strada. “E’ stata fatta  una riverniciatura delle linee a terra   – ha spiegato il consigliere Carbone– mancano alcune parti che sono di proprietà privata. Sul verde i lavori sono stati fatti a luglio ma se qualcosa rimane da fare mi interessero'”. Il consigliere Cappuccio ha lamentato che i lavori di potatura vengono fatti solo parzialmente.

Cappuccio ha poi domandato perchè non si sia ancora intervenuti sul marciapiede di via San Michele, che all’angolo con viale Regina Elena presenta uno scalino non superabile dai disabili in carrozzina. Il consigliere Carbone, dell’amministrazione, ha illustrato la sua risposta con delle immagini. “Noi abbiamo lavorato molto per eliminare le barriere architettoniche – ha detto Carbone – nello specifico ci sono tre gradi di altezze, lo studio di questa zona sarà oggetto di un progetto complessivo, che non sarà l’unico in Giaveno, che analizzeremo e cercheremo di fare”. “È più di un anno che è noto il problema – ha ribadito Cappuccio – e l’amministrazione non ha fatto nulla”. Il sindaco Giacone ha ringraziato il “Tavolo delle disabilita’” per l’apporto fornito con consigli e segnalazioni.

Nell’ultimo documento Cappuccio ha chiesto all’amministrazione lumi sui lavori mai eseguiti o parzialmente eseguiti al parco giochi di via Coazze su cui si era già  discusso in Consiglio Comunale. Carbone ha risposto alla minoranza. “Sarà sostituito un gioco e la recinzione è stata sistemata dai dipendenti del comune, più avanti è in previsione la sostituzione completa”. Carbone ha poi concluso che verrà posto un sistema di telecamere di sorveglianza. Cappuccio si è detto insoddisfatto dalle risposte dell’amministrazione.