Crea sito

Giaveno, un sabato difficile in piazza tra Forza Nuova e ANPI Domani annunciate tensioni con la manifestazione del partito di estrema destra

Giaveno, il mercato

GIAVENO – Sale la tensione anche a Giaveno, dopo il passaggio in Consiglio Comunale di una delibera che regola gli spazi comunali, bacheche e piazze, a forze che si dichiarano apertamente fasciste. C’è ci rivendica gli stessi spazi di tutti, così cita la Costituzione, e scenderà in piazza il giorno del mercato per darne voce: Forza Nuova Valsusa. Il partito di estrema destra che non ha mai nascosto le sue idee, anche nella bacheca concessa dal comune, lancia la sfida a quanti vorrebbero opporsi alla sua presenza in piazza con un messaggio su Facebook: “Le truppe cammellate, partigiani, anarchiche e fricchettone sabato 20 sfideranno Forza Nuova al mercato di Giaveno”. 

Dall’ANPI di Giaveno arriva un messaggio sui social: “Pare necessaria una precisazione circa la delibera del Consiglio Comunale di Giaveno, votata quasi all’unanimità, che vieta la concessioni di spazi pubblici a forze dichiaratamente fasciste. La Delibera sarà attuativa solo da inizio novembre, dunque fino ad allora bisogna pazientare, sopportare una Giaveno imbruttita, invece chi chiederà uno spazio pubblico dal 3 novembre sarà comunque un anfifascista…sia esso ET o il Grillo Canterino….questo perchè nessuno potrà manifestare in Piazza senza aver firmato la ormai famosa dichiarazione di antifascismo ed antirazzismo. Questo porta un pò di chiarezza e da una risposta a tutti coloro che ci hanno chiesto spiegazioni. Coloro che si pavoneggiano, dicendo che sono in Piazza “fottendosene” della delibera, in realtà semplicemente hanno chiesto lo spazio pubblico prima che la delibera divenisse attuativa insomma sono per usare un linguaggio un pò infantile, ma efficace dei “trassoni” anzi forse sarebbe meglio dire per usare un linguaggio degli adulti dei “millantatori“.