Crea sito

Furti a Giaveno, la testimonianza: “Ci hanno rovinato tutto e rubato i ricordi di una vita” La scorsa settimana nella notte, in due ore, almeno tre persone sono entrati nell'abitazione

GIAVENO – Un copione che si è ripetuto varie volte. Una villetta isolata a fianco del bosco, due o tre ladri che entrano e rovesciano come un calzino tutta la casa. E’ successo la scorsa settimana in borgata Pontepietra. A raccontare il furto è la proprietaria che ha preso coraggio e vuole che tutti sappiano cosa hanno vissuto in quella, che per tanto tanto, era ritenuta una città sicura. “Vogliamo ringraziare i Carabinieri che fanno quanto possono ma qui manca l’organizzazione da parte del Comune che non ha davvero pensato ai cittadini – si sfoga la signora, che poi racconta-  in settimana tra le 17 e le 19 hanno aperto ogni cosa, buttato in aria tutto e aperto anche una cassetta di sicurezza”.

Due ore senza paura di essere scoperti, sapevano orari e abitudini dei tre che abitano in casa, senza neppure preoccuparsi dei cani di guardia e di quelli più piccoli maltrattati a calci. Così i ladri hanno depredato la casa di ogni cosa di valore riuscendo ad aprire anche la cassetta di sicurezza, sottraendo tutti gli averi. “Ci siamo sentiti davvero impotenti, hanno infranto la nostra intimità, rubato le nostre cose e sfregiato la nostra casa. Abbiamo chiesto più controllo ma ad oggi dal Comune non s’è fatto nulla, che dire metteremo altri sistema di sicurezza e allarmi”. I ladri, raccontano, al loro arrivo sono scappati nel bosco e più avanti probabilmente sono stati caricati in macchina per la fuga. Su questo episodio, come sugli altri, stanno indagando i Carabinieri anche grazie all’ausilio di un sistema di telecamere di un vicino di casa.