Crea sito

(FOTO) A Sant’Ambrogio sulle rime di Ungaretti il sindaco commemora i caduti della Grande Guerra Gli Alpini e la Filarmonica di Sant'Ambrogio presenti all'evento

Sant'Ambrogio, il 4 Novembre

S.AMBROGIO – L’Anniversario della Vittoria si festeggia il 4 novembre, oggi come quando la festa è stata istituita è una tappa ancora più importante perchè è la centesima. A cent’anni dalla fine della Grande Guerra si è così commemorato quel IV novembre 1918 anniversario della Vittoria. L’appuntamento è stato organizzato dal Comune di Sant’Ambrogio con l’Associazione Nazionale Alpini Gruppo di Sant’Ambrogio e la Filarmonica di Sant’Ambrogio.

Il capo Gruppo degli Alpini Michele Ramella ha poi donato un volume sui decorati

La cerimonia ha visto la deposizione della corona al monumento ai caduti e la sfilata fino al monumento a lato del Campo Santo dove si è ripetuta la cerimonia della deposizione di una corona di fiori nel Parco della Rimembranza e presso le tombe dei caduti all’interno nel Campo Santo.  Il sindaco Dario Fracchia, in un discorso attento e significativo ha attualizzato l’evento riportando alla memoria quei tragici fatti grazie alla lettura di due poesie di Ungaretti. Il capo Gruppo degli Alpini Michele Ramella ha poi donato al primo cittadino una copia del volume “Alpini della Valsusa, uomini e decorazioni“. La cerimonia è proseguita con la Santa Messa in ricordo e suffragio dei caduti di tutte le guerre.