Crea sito

Forza Italia scende in piazza per dire si alla TAV Sabato 17 novembre a Torino

TORINO – Domani la manifestazione davanti al Municipio di Torino vedrà Forza Italia in primo piano per ribadire il si al TAV. Spiega Alberto Colomb: “Scendiamo in piazza a favore della realizzazione delle grandi opere per lo sviluppo di Torino e del Piemonte. Forza Italia è pronta alla manifestazione di domani mattina alle ore undici davanti al comune di Torino – dichiara in una nota l’esponente azzurro Alberto Colomb, coordinatore del partito in Valsusa.

Noi non accettiamo che una Giunta comunale e un sindaco che nel corso di due anni hanno dimostrato in maniera plateale la loro assoluta incapacità di assumere decisioni di ampia portata per lo sviluppo del capoluogo piemontese e della sua provincia, sia diventata mediante l’approvazione di una delibera una città NO TAV. Oggi l’amministrazione grillina di Torino si trova isolata – prosegue l’esponente di Forza Italia – praticamente tutte le associazioni di categoria e gli ordini professionali hanno aderito al manifesto per Torino SI TAV che vuole una città attrattiva di investimenti, di progetti di rilancio e di iniziative mirate alla crescita economica.

Torino non si rassegna all’immobilismo e alla decrescita infelice del Movimento cinque stelle, lo dimostrano gli oltre 40.000 torinesi che sabato scorso sono scesi in piazza Castello per gridare forte e chiaro SI al lavoro e allo sviluppo, dopo l’occasione persa delle Olimpiadi Invernali non si può pensare di isolare il Piemonte dall’Europa negando un collegamento ferroviario ad alta velocità strategico per le imprese e il commercio internazionale. Saremo in piazza insieme al Presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani perchè il grido di dolore lanciato dalle categorie del mondo produttivo e dalla maggioranza silenziosa dei torinesi e piemontesi a favore da sempre della Tav giunga alla politica e trovi la necessaria rappresentanza nelle istituzioni nazionali ed europee. Torino e il Piemonte vanno avanti e dicono SI al lavoro, si alla crescita, si allo sviluppo – conclude l’esponente di Forza Italia”.