Crea sito

Firmato al Colle del Monceniso l’accordo italo-francese sulla mobilità ciclabile "Un percorso storico di collegamento per la sinergia di progetti transfrontalieri di sviluppo turistico"

La firma dell'accordo (foto Val Susa Turismo)

SUSA – Al Colle del Moncensio, luogo di transito e passaggio obbligato tra le valli italiane e francesi, sabato 22 settembre è stato firmato un protocollo d’intesa fra l’Unione Montana Valle Susa, la Communauté des communes Haute Maurienne Vanoise, il Syndicat du Pays de Maurienne e la Conférence des Hautes Vallées per la mobilità ciclabile fra i due territori.

All’incontro è intervenuto il presidente dell’Unione Montana Sandro Plano, che ha definito quello di sabato “Un momento di svolta in una Valle in cui si sta modificando il concetto di turismo e grazie alla bicicletta si vuole creare una mobilità sostenibile”. Tra le autorità presenti: il sindaco Bruno Perotto, il consigliere regionale Mauro Carena, l’assessore dell’Unione Emanuela Sarti, i rappresentanti di FIAB Italia e i francesi Pierre Vincendet, vice presidente della Communauté des communes Haute Maurienne Vanoise, Yves Durbet, presidente del Syndicat du Pays de Maurienne, e Jean-Claude Raffin, presidente della Conférence des Hautes Vallées.

Spiegano da Valsusa Turismo: “Caratteristiche e obiettivi che la rendono molto vicina alla Bike Area Valle di Susa: la sigla del protocollo d’intesa si poneva dunque l’obiettivo di lavorare su un percorso storico di collegamento e di rafforzare la sinergia di progetti transfrontalieri di sviluppo turistico. In tal modo sarà possibile avere un territorio legato alla pratica della bicicletta e dotato di un sistema di servizi collegati, sempre con uno sguardo attento alle progettualità più ampie, dall’oltralpe a Torino”.