Crea sito

Da Oulx a Ravenna un viaggio attraverso i mosaici di Valentino Montanari Fino al 7 ottobre nella Torre delfinale

Oulx, la Torre Delfinale

OULX – Terre lontane s’avvicinano e si specchiano, talvolta, scoprendosi simili. Accade a Oulx, nel ventre della Torre Delfinale, dove sabato 15 settembre ha inaugurato la mostra “Mosaici… nelle piante, nella terra c’è qualcosa di tuo”, organizzata dal Comune di Oulx. Valentino Montanari, ravennate cresciuto alla luce di Galla Placidia e San Vitale, tra le infiorescenze di Bisanzio, è fondatore, dirigente e docente della Scuola Internazionale Studi d’Arte per il Mosaico e l’Affresco. Con all’attivo oltre 200 tra mostre collettive e personali allestite in Italia e all’estero, viene spontaneo chiamarlo “Maestro”. Ma non ha alcun indugio, nel coglierti smarrito davanti alle sue opere, a prenderti per mano e a condurti sulla via come un Virgilio pacato, vagamente malinconico.

Il mosaico sulla penna è la penna che più eccelle: una sola, mica molte”, dice il Maestro. L’esposizione chiude con un fiore modellato sui boccioli di Ravenna. Ritorno all’antico, ritorno ideale all’armonia. Così, da queste balze alpine che richiamano le sue eruzioni musive, Montanari avvicina Oulx a Ravenna e trascende spazio e tempo attraverso l’atto artistico. Che non ha tempo e non ha confini, e che nell’esplorazione dei confini, a volte, si fa mappa di noi stessi.