Crea sito

Chiomonte, residenti e villeggianti faranno una class action per il Pian del Frais Centinaia gli intervenuti alla riunione nella chiesa di San Bartolomeo

Chiomonte, la riunione sul Pian del Frais

CHIOMONTE – L’appello lanciato via web nella pagina Facebook Pian del Frais ha funzionato. Centinaia di residenti, villeggianti e operatori della stazione invernale si sono dati ritrovo nella chiesa di San Bartolomeo per trovare uno spazio di discussione e approfondimento sull’annosa vicenda che sembra aver precluso la stagione imminente. Mentre a Bardonecchia e in Vialattea in questo fine settimana gli impianti hanno dato il “la” alla stagione, sulla montagna di Chiomonte si è cercato uno spazio per futuri progetti.

Il sindaco Ollivier e Bonzi della PDF

I due attori principali sono stati il sindaco Silvano Ollivier e il presidente della PDF, Pian del Frais, Fabio Bonzi. Quest’ultimo ha dichiarato che la sua società non vuole fare altri interventi e non vuole essere complice e responsabile in una situazione gestionale complessa come l’attuale. Il sindaco Silvano Ollivier, facendo un discorso più generale, ha spiegato che in gioco ci sono i finanziamenti legati al “tesoretto” olimpico che comunque verrà utilizzato indipendentemente da ciò che succederà al Frais tra le aziende private che ne hanno curato la gestione.  Il sindaco ha poi spiegato che ulteriori passaggi sono in attesa degli atti giudiziari che hanno portato la vicenda fino ad oggi. Intanto chi non vuole arrendersi alla fine del Frais, anzi vuole rilanciare, sono i presenti che avrebbero intenzione di costituire una Class Action per chiedere se ci sono i presupposti per una denuncia da parte dei villeggianti per aver subito un danneggiamento anche economico da questa vicenda.