Crea sito

A Buttigliera Alta i delegati dal Kenia per il Salone del gusto I ristoratori testimoni della cucina tipica locale

Buttigliera Alta, i delegati del Kenia

BUTTIGLIERA ALTA – Si rinnova la partecipazione del Comune di Buttigliera Alta alla kermesse “Terra madre”, inserita nell’ambito del “Salone del gusto”, organizzato da “Slow food a Torino”. Ormai buona prassi e consuetudine per l’Amministrazione che, attraverso gli assessorati alla Cultura del Vicesindaco Laura Saccenti e all’Ambiente del Consigliere Mauro Usseglio Min, organizza l’adesione a un’iniziativa che unisce lo stimolo alla cultura della sostenibilità ambientale e del bio, all’apertura verso altre culture.

Buttigliera ha infatti ospitato otto tra le decine di delegati provenienti da tutto il pianeta per presentare le proprie agricolture e prodotti tipici. Otto delegati provenienti dal Kenia accolti in famiglie di Capoluogo, Ferriera e della vicina Reano. L’arrivo lo scorso mercoledì 19, un passaggio alla cena del sabato sera della festa patronale di Ferriera e i saluti martedì 25.

L’adesione di Buttigliera a “Slow food”, quest’anno, si è ampliata alla partecipazione all’iniziativa “Barachin”. Iniziativa che chiedeva ai ristoratori testimoni della cucina tipica locale di offrire dei pasti d’asporto, dei “barachin” appunto, per usare la dizione piemontese, a realtà in difficoltà. L’attività buttiglierese che ha aderito è stata “Cascina Ranverso”, che ha offerto i suoi “barachin” alle associazioni solidali cittadine “Mani per volare” e “Sos Salute e Sviluppo” e al centro diurno della Rsa “San Tommaso”.