Crea sito

Alpignano, i servizi sanitari s’ingrandiscono e traslocano al Movicentro Accordo tra Amministrazione e Azienda Sanitaria

Alpignano, il Movicentro

ALPIGNANO – Prosegue ad Alpignano il percorso a tappe ravvicinate per l’individuazione di una sede alternativa all’attuale, che come è noto presenta notevoli problemi strutturali e logistici, per la ricollocazione dei servizi sanitari ed amministrativi presenti in loco. Un problema sentito dalla popolazione,dai dipendenti e dall’azienda che negli ultimi anni si è impegnata nella ricerca di una soluzione.

Dopo l’ultima ricognizione in tutta la città effettuata nel mese di agosto 2018 per ricercare ogni possibile soluzione, è stato individuato un immobile che pare avere tutte le caratteristiche necessarie ad ospitare i numerosi servizi dell’Azienda rivolti alla popolazione di questo ampio territorio. E ieri, il Direttore Generale dell’ASL Flavio Boraso con la preziosa e fattiva collaborazione del Sindaco di Alpignano Andrea Oliva ha coinvolto per un sopraluogo al Movicentro individuato tutti i servizi aziendali interessati ovvero Direzione del Distretto, Servizio Tecnico e Servizio Patrimoniale presente anche il Responsabile del Servizio Tecnico comunale al fine di avviare fin da subito un’analisi di fattibilità tecnica ed economica per la ricollocazione dei servizi citati.

Un ampio edificio, articolato su tre piani fuori terra più piano interrato che, con in investimento sostenibile potrebbe venire adeguato alle esigenze dell’ASL: una prima ipotesi durante il sopraluogo, al quale era presente anche il Sindaco, ha ipotizzato la collocazione di tutti i servizi maggiormente frequentati dal pubblico al piano della strada, con ai piani superiori i servizi sanitari ovvero i numerosi ambulatori specialistici, i servizi consultoriali pediatrici e famigliari ritenendo per l’occasione di far confluire anche servizi attualmente collocati in ulteriori altri immobili come per esempio la Fisiatria.