Crea sito

Alpignano, i cent’anni dalla vittoria della Grande Guerra La lapide commemorativa è stata sostituita per il cattivo stato

Grande Guerra, un decorato

ALPIGNANO – In occasione del 4 novembre 2018, Festa dell’Unità Nazionale, Giornata delle Forze Armate e 100° anniversario della vittoria, il Comune di Alpignano d’intesa con il Comitato Comunale Resistenza e Costituzione, propone due appuntamenti. Sabato 10 novembre, alle ore 21.00 nella Chiesa di San Giovanni Battista in Via Di Vittorio n. 6, serata culturale “La Grande Guerra – Musica, Canti e Recitazione per non dimenticare” a cura della Società Filarmonica di Alpignano in collaborazione con il coro del Gruppo ANA di Collegno. Il coro parteciperà con 25 coristi e sarà accompagnato da una voce recitante. In caso di maltempo la cerimonia istituzionale si svolgerà presso la Sala “Peppino Impastato”, Movicentro.

Domenica 4 novembre “Cerimonia istituzionale”. Si inizia alle ore 14.30 con la deposizione della corona di alloro al Monumento dei Caduti da parte delle Autorità Civili e Militari al Parco della Rimembranza. La cerimonia proseguirà in Piazza Caduti per la Libertà con l’naugurazione della nuova lapide recante incisi i nomi dei Caduti Alpignanesi, realizzata dal Gruppo ANA di Alpignano. La lapide commemorativa è stata sostituita per il cattivo stato e per la mancanza del nome di nove Caduti alpignanesi. Tale mancanza è emersa da una ricerca condotta due anni fa dall’autore del libro “1915-1918. Alpignano va in trincea” Giorgio Re. Nella lapide quindi sono stati incisi 46 nomi dei nostri Caduti, compreso grado e data di nascita.

I nomi saranno letti dai ragazzi Alpignanesi. Seguirà la deposizione della corona di alloro al Monumento dei Caduti e l’omaggio floreale alla Lapide dei Caduti senza Croce. Il rito religioso sarà officiato dal Parroco Don Piero Gambino. Un alpino del Gruppo A.N.A. di Alpignano leggerà il messaggio del Presidente Nazionale dell’Associazione Nazionale Alpini a ricordo di tutti i Caduti della Grande Guerra. Dopo l’intervento del Sindaco, Andrea Oliva ci sarà l’orazione ufficiale di Giorgio Re, storico locale alpignanese. La Società Filarmonica eseguirà brani musicali a tema.