Crea sito

Almese: al Teatro Magnetto la prima serata di “Camaleontika 2018/2019”, la rassegna in cui Africa e Italia si avvicinano attraverso musica, teatro e danza Si inizia domenica 14 ottobre alle 20.45 con “Sound From The Ground”, concerto di Lorenzo Piccone & Ismaila Mbaye

Almese, l'Auditorium Magnetto

ALMESE – Tra il 14 ottobre 2018 e il 4 maggio 2019 sono in programma 12 appuntamenti al Teatro Magnetto per la rassegna “Camaleontika 2018/2019“, organizzata dalla compagnia Fabula Rasa diretta da Beppe Gromi, grazie al sostegno del Comune di Almese e della La Fondazione Piemonte dal Vivo – Circuito Regionale Multidisciplinare, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dalla Regione Piemonte.

12 appuntamenti

12 gli appuntamenti in programma: spettacoli di teatro, musica e danza pensati soprattutto per riflettere su temi importanti della nostra società in un tempo di mutamenti molte volte condizionati da infondate paure e da egoismi, per abbattere i muri dei pregiudizi, difendere i diritti dei più deboli e lottare contro una crescente perdita di umanità.

Insieme ad Ascanio Celestini, Giobbe Covatta, Mohamed Ba e agli altri ospiti saranno molti i temi affrontati tra i quali il dramma delle migrazioni umane dall’Africa, la povertà, la crisi della conoscenza e della scuola, il rapporto con un tempo sempre più veloce e sempre meno libero, la salvaguardia ambientale e i diritti dei minori.

Il programma

La stagione prende il via il 14 ottobre alle ore 20.45 con “Sound From The Ground”, concerto di Lorenzo Piccone & Ismaila Mbaye con strumenti a corda e percussioni africane ad ingresso unico di € 5.

Due artisti diversi, con stili musicali apparentemente derivanti da culture diverse, si incontrano creando una esplosione di emozioni attraverso ritmi ancestrali e furibonde melodie scaturite dai molteplici suoni e timbri in aggiunta al canto. Un messaggio di integrazione sociale e culturale che viene trasmesso attraverso il potente linguaggio universale della musica senza confini, in una serata in cui il direttore artistico Beppe Gromi presenterà la stagione e le iniziative ad essa connesse.

Nelle serate successive, in un programma in cui Africa e Italia si avvicinano attraverso musica, teatro e danza trovano spazio anche uno spettacolo con detenuti del carcere di Saluzzo, una creazione di Teatro senza Confini, progetto della compagnia Fabula Rasa che coinvolge ragazzi diversamente abili e uno spettacolo di Al Hassane Kone, ragazzo africano del progetto Black Fabula, formazione di teatro danza nata nell’aprile 2015 e diretta da Beppe Gromi, composta da giovani richiedenti asilo provenienti da Costa d’Avorio, Gambia, Guinea Conakry, Burkina Faso, Mali e sostenuta dalle Associazioni Fabula Rasa Onlus-Progetto Teatro Senza Confini, M.O.V. Moderne Officine Valsusa e dal Comune di Almese che nel 2015 ha accolto 51 richiedenti asilo.

La rassegna

Il direttore artistico Beppe Gromi descrive così le linee guida della rassegna:
Dopo quattro anni Camaleontika rimescola i colori e guarda ad un paesaggio denso di suoni che nascono dalla terra e germogliano, fertili di incontri e parole rigenerate con spettacoli che raccontano di esodi e spostamenti, accoglienza e rifiuto, amore e guerra, riscatti e speranze, sogni e riflessi in un colorato concerto di linguaggi diversi per ascoltare, ridere, riflettere, condividere e confrontarsi“.