Crea sito

Almese: al via i lavori di riqualificazione dell’illuminazione pubblica Gli interventi prevedono la messa a norma degli impianti e la sostituzione delle vecchie lampade con luci a led su tutto il territorio comunale.

Almese

ALMESE – Al via i lavori di riqualificazione dell’illuminazione pubblica, con la messa a norma degli impianti e la sostituzione delle vecchie lampade con luci a led su tutto il territorio comunale.

Ad Almese, gli impianti attuali sono costituiti da n. 1.481 punti luce, alimentati da 87 quadri elettrici, tutti di proprietà del comune, in quanto i punti luce precedentemente di proprietà della società Enel Sole sono stati acquisiti dall’amministrazione.

Con i lavori gli impianti esistenti si renderanno conformi alle attuali normative CEI/UNI, per l’esecuzione di diagnosi energetiche, progettazione e realizzazione di interventi di miglioramento dell’efficienza energetica, e alla Legge regionale n. 31/100 per la limitazione della luce dispersa e dell’inquinamento luminoso.

Migliorare l’illuminazione pubblica significa anche aumentare la sicurezza del traffico, prevenire attività criminose, e favorire le attività commerciali e turistiche; grazie alla nuova tipologia dei corpi illuminanti, si otterrà un significativo risparmio energetico e un’importante riduzione delle emissioni di CO2, dovute ad un minor assorbimento energetico, nonchè la riduzione dello smaltimento dei rifiuti, ma cosa molto importante, verranno eliminati sia la promiscuità elettrica degli impianti, sia i pagamenti “a forfait” della spesa energetica.

Gli interventi

Gli interventi proposti consistono nella sostituzione di 50 quadri elettrici esistenti e nella revisione dei restanti 37. Saranno inoltre installati 38 nuovi punti di fornitura dedicati, equipaggiati con gruppo di misura dell’ente distributore dell’energia elettrica, al fine di trasformare tutti gli impianti “a forfait” esistenti in tradizionali impianti con contabilizzazione da gruppo di misura. Tutti i quadri saranno equipaggiati anche con interruttore astronomico per la gestione degli orari di accensione/spegnimento.

Gli apparecchi di illuminazione presenti in maggiore quantità, invece, sono quelli stradali e di arredo urbano, che da soli coprono quasi il 90% della quantità totale. Sono presenti poi diverse tipologie di proiettori, globi e plafoniere, ovvero apparecchi ad elevato inquinamento luminoso, che saranno sostituiti anche per garantire una corretta uniformità di installazione nei punti luce contigui, dato che saranno dotati di luce a LED. Il 9% degli apparecchi, invece, necessita unicamente di ricablaggio. Infine, il 23% è in buono stato di conservazione e non necessita di interventi, ad eccezione del ricambio della lampada.

I vantaggi

La sostituzione delle sorgenti di vecchia tecnologia con sorgenti ad alta efficienza e tecnologicamente avanzate, rappresenta il tipo di intervento sicuramente più immediato ai fini dell’ottenimento di risparmi energetici ed economie gestionali. Le sorgenti a Led presentano una migliore efficienza luminosa rispetto alle lampade Sap, in quanto richiedono potenze elettriche inferiori.

La scelta dei Led presenta inoltre il vantaggio di una maggior durata, fino ad oltre 100.000 ore, ovvero circa 23 anni, considerando 4.200 ore/anno di funzionamento.