Crea sito

Aiello e Cuzzilla dell’UDC: “Giacone ha convocato il Consiglio poi è andato a fare la spesa” "Una barca alla deriva, un'amministrazione da record per dimissioni e deleghe restituite"

GIAVENO – Anche Claudio Aiello e Antonio Cuzzilla dell’UDC commentano l’assenza dell’amministrazione al Consiglio Comunale del 26 luglio. “Oggi a Giaveno è andata in scena l’ennesima presa in giro nei confronti dei Cittadini, un’amministrazione, la peggiore di tutti i tempi che convoca un Consiglio e poi non si presenta.- scrivo i due – Perché tutto questo? Se non fosse un comportamento di una gravità enorme, ci sarebbe da ridere. Un vero e proprio coup de theatre degno della migliore commedia del grande Eduardo de Filippo. Oggi tutti consiglieri di maggioranza con una mail ciclostilata davano forfait, perché a loro dire stanchi di essere bersagliati dalle opposizioni. Risultato: assenza ingiustificata, una vergogna“.

Oramai la giunta Giacone non ha più i numeri per governare

Poi analizzano il comportamento dei consiglieri d’opposizione: “La cosa stranissima è che “casualmente”, sia il capogruppo grillino (Giovale Alet Ndr.) e la Zurzolo oggi erano solidali con la maggioranza, nel non essere presenti. Future stampelle? E il primo cittadino? Da notizie certe abbiamo appreso che Giacone era a fare shopping in un Ipermercato di Rivoli. Del resto “Io sono il sindaco e faccio quello che voglio” insomma convoco il Consiglio e vado a fare spesa. La realtà e che argomenti così importanti come erano quelli che avrebbero dovuto essere discussi secondo l’ordine del giorno, e che andranno ad incidere sulla vita di noi cittadini giavenesi, necessitano di riflessioni responsabili e non certamente di prese di posizioni infantili come quelle di oggi. Oramai la giunta Giacone non ha più i numeri per governare, e dovrà necessariamente essere soccorsa dalle famose stampelle“.

Scrivono poi in tono molto duri Claudio Aiello e Antonio Cuzzilla: “Chi sarà? Tutto questo per salvare le indennità della giunta, con un Presidente nonché segretario del PD, completamente di parte che regge il gioco per salvare il suo posto di lavoro. Una barca alla deriva, un’amministrazione da record per dimissioni e deleghe restituite; un fuggi fuggì generale, specchio di una nave che sta affondando. Sarà il nuovo Schettino di Giaveno? Siamo curiosi di vedere come troverà i numeri per fare approvare il bilancio, sarà compravendita o game over?“.

Constatando la durezza del comunicato dell’UDC la redazione è pronta a pubblicare, se lo crederanno opportuno, repliche sia il sindaco Carlo Giacone che i membri del suo gruppo. Il giornale assicura pari spazio e visibilità.