Crea sito

A Sant’Ambrogio parte il progetto sul compostaggio domestico Lunedì 10 settembre alla 21 in Municipio

Compostaggio domestico

S.AMBROGIO  – A fine del 2017 la Regione Piemonte ha introdotto importantissime novità sul compostaggio domestico, permettendo di conteggiare le quantità che derivano da questa pratica nella raccolta differenziata, fino ad un limite massimo di 120 chilogrammi per abiante all’anno. In tutta la zona Ovest di Torino e la prima cintura e Valle di Susa il Consorzio Cados per la raccolta rifiuti, in collaborazione con i due gestori che operano sul territorio, ha elaborato e proposto un progetto unitario per regolare ed incrementare la pratica dell’autocompostaggio così da adeguarla a quanto previsto della Regione.

Per  migliorare la raccolta differenziata della frazione organica

Il Comune di Sant’Ambrogio ha accolto positivamente il progetto che permette di gestire in modo omogeneo e unitario le modalità di formazione, informazione e controllo della pratica dell’autocompostaggio e della creazione dell’Albo Compostatori, nonchè di incrementare la percentuale di raccolta differenziata. Inoltre, aumentare la diffusione dell’autocompostaggio nei territori con maggiore vocazione per questa pratica, permetterà di ottimizzare la raccolta differenziata della frazione organica, con potenziali risparmi nel medio e lungo termine. A settembre verranno svolti incontri formativi ed informativi a cui siete invitati a partecipare; dall’autunno invece inizieranno i controlli presso le utenze che praticano il compostaggio.