Crea sito

A Giaveno è attiva la macchina TAO che evita lungi viaggi in Ospedale Alessandro Cappuccio: "Voglio ringraziare il vicesindaco Calvo per l'aiuto"

Alessandro Cappuccio

GIAVENO – Questa mattina è stato effettuato il primo esame TAO a Giaveno tramite l’apposita macchina con una grande soddisfazione per una tematica importante che diventa una realtà sul nostro territorio. Spiega Alessandro Cappuccio, di CambiAMO Giaveno: “Non ci dimentichiamo dell’assenza in Consiglio comunale di tutta l’amministrazione dal sindaco agli assessori e tutti i consiglieri mentre davo lettura della missiva scritta dal bambino con l’aiuto dei genitori e si discuteva della problematica in questione, voglio ringraziare personalmente e a nome di CambiAMO Giaveno, il vice sindaco Enza Calvo, l’unica che a livello personale ci abbia dato una mano nelle pratiche e comunicazioni. Voglio evidenziare che da oggi, grazie al nostro lavoro e alla nostra mozione votata a favore da tutti i presenti in Consiglio comunale il 29 luglio 2018, i pazienti avranno un alternativa al classico esame fatto con il prelievo che recava gonfiore ed ematomi sul braccio dei pazienti, oltre all’iter della spedizione esami a Rivoli con relativo problema di contaminazione“.

Con questo metodo, da oggi, i pazienti di Giaveno avranno nell’immediato un risultato effettivo e non modificabile, dal quale si può avere nel giro di qualche ora, il dosaggio della cura. Invitiamo tutti i pazienti che necessitano, di chiedere informazioni al proprio medico curante, il quale saprà consigliare e spiegare meglio.